Il circo della vita


e come Alice nel Paese delle meraviglie , d’un tratto al morso del biscotto mi ritrovo.. braccia e gambe fuori dagli usci e ciò che mi pareva a mia misura, si restringe, con un senso di soffocamento atroce.

il marinaio, la bambina, il coniglio, il guerriero, tutti i me che insieme si stringono e cercano invano di alzare le mani, con proteste a tutto fiato si ribellano, cantando i moti rivoluzionari.

e sì che partivo bene, come il migliore giostraio errante, coi suoi trucchi immagignifici, le sue illusioni teatrali, i paradossi tutti infiocchettati, ma arriva il mattino che tutto rivela e non c’è granello di polvere che non si appaia nel suo raggio indagatore.

i compartimenti stagni mostrano le crepe e le lacrime copiose passano indenni, rimirando i pavimenti lustri il folletto ride, sguaiatamente e scomposto, col suo alito fetente di carogne maldigerite.

suona in lontananza il carillon dei miei ricordi, portando seco gli ultimi turisti, di questo cuore che non sa stare al proprio battito composto.

signore e signori, vengano, vengano! questo è lo spettacolo della vita!

Che fine fa il marinaio che salpando se ne va?


Quando il mare chiama, lui risponde ripartendo e lesto slega i bardamenti del focoso destriero.

Salpa senza pensiero, col core che s’alza in gola, per la tema del funesto.

Non è scelta del navigatore quale giorno il suo levare.

Egli semplicemente vive del suo mare.

Buon viaggio marinaio stanco,

non domandarti risposte

cadranno.

La impostora


Buona sera, anzi buonanotte!

Io mo’ vado a nanna con una lettura a portata di mano che durerà il tempo di calarmi le palpebre e cadermi l’ebook reader sul letto, con sobbalzo del polso che mi sveglierà col cuore in tumulto e poi, testarda, cercherò di leggere ancora un po’, finché rinuncerò di fronte all’evidente incapacità di comprendere le parole che scorrono sotto i miei occhi pesanti.

Ok, prof che torna dal mio passato scolastico sempre più lontano: una frase impossibile, lunghissima, ma l’ho fatto apposta 😛 !

Non credo proprio che questo post apparirà se non nei miei amici che mi seguono ufficialmente, non penso di acer risolto.

Un attimo fa non riuscivo neanche a scrivere l’articolo, dopo aver fatto l’accesso.

Sono convinta che ho accoppiato troppi account e ingarbugliato la faccenda. Ho alleggerito, perciò speriamo bene.

Ho pubblicato una recensione per una raccolta di poesie.. che gioia! Moi!

Perdono se non metto nessun link.. ma la recensione porta mio nome e cognome. Mi spiace dare una coltellata nel cuore a chi crede con fede che mi abbiano battezzata Felina Felicediesseredonna.

Ebbene sì… sono un’impostora!!!

Oh, me tapina.. chiedo venia, pietà!

Smackiss! ♥

Il buongiorno si vede dall’oro che ti ritrovi in bocca


Tu come ti sei svegliato? Pepita d’oro? Controllato sul cuscino, sotto il letto… niente? Strano!

Perché questi detti allora? Comunque a parte che l’oro scarseggia, speriamo di aver risolto la questione dei miei post invisibili. Liù mi rincuora, grazie ancora!! Siete stati stupendi, è inebriante trovare persone così, mi avete dato uno sprint, davvero, poi di questi tempi.. In estate è inutile, sarà sempre la stessa canzone: “I feel dumb”.

Il mio PC Intel® Core™ Duo Processor T2600, ha le batterie che producono un tale calore da poter mandare avanti un battello alla Tom Sawyer per il Mississipi per giorni.

Io lo sollevo un po’ lasciando libera la ventola come dice Gaia,ma è bollente davvero! E poi dà la scossa, prova tu a usare il dito per selezionare invece del mouse, scossette garantite, il polpastrello finisce informicolato.

Buona giornata amici miei!