Raffaella


sospesa in nuvole che rafficano il cielo mi domando.

e scalfendo la carne con gatti annodati mi ribello.

ricordami la rima del mio cuore allegro

cantiamo insieme l’eco di un tempo.

gioisce il giorno che ci trova insieme,

amicizia imperitura nell’eterna veste.

sospirano i ricordi nel mio orecchio

ribolle il sangue fluendo sciolto.

raccontami ancora di com’ero felice

nel tempo che fu con te luminoso.

nell’angusto sgabuzzino del passato

abbatti il muro di cartone

e ti ritrovo ancora

amica di sempre.