La marcia degli ultimi


Sul viale del tramonto sette ladri e due soldati,
si mettono in marcia dall’alba del giorno,
rifiutano il senso del nostro abbandono,

Dieci in partenza, nove al tramonto,
chi ha incastrato Roger Rabbit?
mi hai tradito al primo ricordo.

Piccoli uomini marciano stanchi,
non riempiono le mani chiuse
le cose d’un tempo importanti.

Ladri e soldati all’alba partiti,
gesti allenati, passi felpati;
tra le meningi le loro armi.

Conta e riconta, ne manca uno,
sul viale infinito si affaccia
affranto il cielo notturno.

Hanno sparato, imbrogliato
sul cuore hanno giurato
e poi al vento il loro pianto.

Cuore di uomo che perdi
il suono del battito ritrovi
nel ritmo del passo sul selciato.

Nove si stagliano all’orizzonte,
l’ultimo raggio sul mondo si posa,
Gloria Gloria Alleluia.

 

4 Pensieri su &Idquo;La marcia degli ultimi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...