Arigato. Silenzio


Una momentanea, credo, follia virale da anime e manga. Sento che il mio cuore pulsa arigato-arigato-arigato.
Umore pessimo e via a scappare: dai pensieri, dalle sensazioni, dalla comprensione.
Silenzi
Offese
Grida
Silenzi
Parlare
Tu parli e io mi incazzo e parli e mi stanco e odio tutto e più di ogni cosa me.
Sono rotta, troppe volte caduta. Non si può rifare. Non c’è un ieri che torni da ricominciare. Domani domani sarà ed è già adesso. Mi fermerei volentieri a riposare, sola, sotto fronde fruscianti, niente sguardi, niente attese.
Non più delusioni. Arrivano sempre sempre. E io non sono come credi, come vuoi, come dovrei. Mai lo sarò, mai.
Mi chiudo dentro, per riposare, per non iperventilare. Ci tocca, a tutti, una vita da spendere senza etichetta. So di sbagliare, è quasi confortante, una certezza. Non voglio controllare nulla. Facciamo come ci viene. Ci si può incazzare, so che posso, ne sono certa.
Arigato arigato arigato…

4 Pensieri su &Idquo;Arigato. Silenzio

    • Eh, ma tu lo sai che io butto giù in riga per non buttar giù denti 😉
      In realtà la rabbia passa ed è sempre un bene non aver vomitato a caldo parole che non tornano indietro. Anche se ormai mi contengo poco, o mi do totalmente o mi trattengo del tutto: ho perso la via di mezzo da qualche parte nel passato..

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...