Ode to my family (viaggio indietro)


E tutta quella solitudine
Chi l’avrebbe tolta
Chi l’avrebbe spalata
Via dalle spalle
Dai pensieri nervosi?

Dov’erano i grandi?
Dov’era famiglia
Quando tutto cadeva
e una figlia piangeva?
sola piangeva, piangeva?

C’era la musica, sempre
Nei timpani tump tutump
E piangeva nel cuore
Giovane e sciocco
La musica si immergeva.

Ed erano sogni d’amore
Sapere d’aver perso tutto
E mai averlo capito
Un’anima sola si perde
E il mondo la cela, si gela.

Se potessi io adesso
La prenderei per tutto dare
restituire i sogni,le pulsazioni
E pure gli esami mai fatti,
per essere libera, intera.

Dov’erano allora tutti?
A mostrar le spalle!
a ringhiar veleno e saliva
e c’era solo da buttare
O lasciare, andare.

Allora gli occhi mutano
Forma e colore
L’inverno corre le vene
E brucia il cuore,
Ma io sono viva.

4 Pensieri su &Idquo;Ode to my family (viaggio indietro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...