Oltre


Nessuna ingenuità
assenza totale
di puro cuore
ad ignorare il buio
non c’è onore.

A saltellar tra steli
con isterico sorriso
battendo i palmi
a intonar canzoni
tra i corpi esangui.

Il mio bene e il tuo
sopra ogni cosa
noi meglio che altri
e gli altri saltano
su campi minati.

Purezza è il gesto
mai la persona
la tua mano sporca
che stringe e tira
la mano nuova.

Dimentico il senso
smarrita in me
cerco il mio volto
che non c’è
fra mortali pallori.

Gli occhi non serro
il cuore vigliacco
ti offro il mio tutto
poco il prezzo
di un cuore muto.