Auguri a tutti di questa libertà


Oggi, gli italiani votavano per la repubblica.

C’è chi ha gridato al broglio, ma ormai, non è tempo per recriminare.

Abbiamo la Repubblica, è nostra, perciò:

AUGURI A TUTTI, BELLI E BRUTTI.

Non mi va di far polemica, non so se la sento, non so quanto la sento, i soldi che hanno già speso, li hanno spesi, perciò ben venga che non  li spendano oltre per questo giorno, che li diano a chi deve ricostruire. Non serve abolire una festa nazionale per sistemare le cose, io non credo sia saggio. Alla fine non riesco a star zitta!

Dobbiamo dare un esempio ai ragazzi, ce ne rendiamo conto? Vogliamo che vengano su disillusi, è questo il nostro testamento?

Un po’ di onore non è sbagliato, seguitiamo poi a dare l’esempio con lo studio, l’applicazione, il RISPETTO!! che manca sempre. Non è così il modo, così è sbagliato. Rispettiamo queste giornate che sono state il simbolo dell’orgoglio nazionale, per chi ha pianto e versato il sangue, non è certo sputandoci sopra che dimostriamo ai ragazzi il rispetto per la Storia.

La Storia, la storia nostra, anche di chi la rinnega, perché è da li che viene, non è carta igienica per pulirsi il deretano, è il percorso fatto dall’uomo, con sacrificio, sempre e sempre con errore pagato a prezzo di vite umane.

Perciò, auguri a tutti coloro che vivono l’Italia repubblicana.