Arriva la bruma


 

Due civette sul tetto della strega,

una che canta, l’altra che prega.

Dieci bambine a tenersi per mano,

l’ultima a terra che piange piano.

Soffia il vento dall’alito greve,

viene dall’oltre il sospiro lieve,

porta con sé il ricordo lontano,

di vite trascorse dal mesto fato,

Conta la conta dei bimbi lieti,

chi c’è lo piglio e il resto aspetti!

Arriva la bruma che tutto copre,

i sensi, i pensieri, le menti devote.

Dormite bambine nei caldi lettucci,

tenete i balocchi nei vostri cantucci.

I bimbi monelli son già avvisati,

che arriva la sete di nuovi fati.

Due civette sul tetto della strega,

una che canta l’altra che prega.