Che burla!


Guardando la TV di schiena, come ogni femmina usa fare, si scopre con stupore che l’uomo ha voce di donna e la donna di signore.
Che burla è questa? Che udito fellone! Nemmeno il Sole conosce certezza, ‘ché dove non batte, non fa previsione.


Belli i tempi in cui una voce era visione, e tale rimaneva.

Del girovagare per il web e dell’essere donna


Ho girovagato per il web, scorrazzando tra i blog, sembra quasi rap.

Volevo capire, farmi un’idea al di fuori di me: i blog sono la mente o la psiche di chi batte sulla tastiera.Ho fatto dei voli , dei giri e ho trovato tanta cultura,almeno dai dati personali la media è notevole.La cosa più sconcertante e confortante è che per quanto il blog, il vestito insomma, potesse essere diverso,il contenuto fosse simile, in senso positivo : ho trovato ironia, acume, leggerezza e sensibilità; non importa se il blog fosse in forma di diario, professionale, erotico (pure..) perché il vero desiderio è lasciare traccia di sé . Certo qualcuno è astuto e cerca solo il guadagno con video pronti e sconci, la quale cosa non mi ha sconvolto, ma piuttosto indispettito e con un click ho cambiato blog. Belli i blog al femminile che partono per scoprire i desideri della donna e finiscono per difenderla e omaggiarla. Devo davvero farmi “di parte”, perché ho trovato per ora un bell’esempio di teste al femminile; ne sono davvero felice perché ho letto tanti discorsi fanatici ultimamente, ma soprattutto commenti provocatori, atti solo a finire in rissa virtuale. Non mi è mai capitato personalmente, perché semplicemente ho sempre evitato, ma anche leggere da esterni certe discussioni è snervante e ammiro sempre chi si destreggia con saggezza!

Ho preferito i blog ai forum perché in generale i blog sono opera di un certo impegno e cura, sono un autoritratto reinterpretato da se stessi; i forum sono sicuramente un grande impegno per chi li apre e li deve amministrare, perché per quanto molte discussioni siano spassose, il tutto mi lascia l’amaro in bocca nel momento in cui trovo risposte secche e infastidite a chi fa l’errore di chiedere una volta di troppo ciò che non ha compreso ( basta non rispondere se non ti va), ma ancora peggio quando il tutto è volto a screditare qualcuno ( per esempio una moglie non troppo avvenente di un giornalista famoso) senza motivi concreti, con grande accanimento e da fanciulle che condiscono i propri avatar di cuoricini e faccine tenere (!).

Mi viene in mente qualche articolo di spettacolo riguardante schiere di fan che minacciano gravemente lo sventurato partner di turno di qualche personaggio famoso… è FOLLIA!Perché siamo ugualmente donne, quando c’è tanta differenza tra noi? Passi l’isterismo adolescenziale -fino a un certo punto- ma sappiamo che si tratta di donne fatte ( in tutti i  sensi?) in molti casi.

Ho avuto anch’io i miei idoli a suo tempo : River Pheanix alle medie sul mio diario e poi é morto così , per quelle sostanze lì; alle superiori i Take That e un po’ mi vergogno perché ci ho fatto su certe fantasie  ed erano così commerciali…, ma ho in breve rivolto sguardo alla scena grunge, così profondo e un po’ tetro, proprio da adolescente ( Pearl Jam, Stone Temple Pilots, Soundgarden…)! Ora adoro il tipo occhi incredibili e fisico importante di Jeffrey Dean Morgan. Si cresce, davvero e i gusti si fanno ..migliori!

Complimenti a tutti i blog, per l’impegno, la creatività, l’ironia e la generosità di mostrare qualcosa in più di sé, senza guadagno, fama,ma con un risultato a volte eccellente, degno di una firma giornalistica o di uno scrittore.In fondo non lo siamo di fatto?

New Girl on my TV


Piccolo intervallo frivolo… io adoro New Girl!

Semplicemente adoro i dialoghi e il personaggio e il fatto che per quanto caricatura e surreale nel suo essere donna fuori dagli schemi, è la più realistica del piccolo schermo.Jess è bella, perché lo è proprio, ma non lo è in modo fatale e seducente: perché bisognerebbe sempre attrarre qualcuno consapevolmente ?

Punto in più: la sua migliore amica è una modella Immagine, ma lei è cosi felice e serena con se sessa da fare invidia! Abita con tre ragazzi e hanno un rapporto che si può avere solo ai tempi della scuola: sono amici e si proteggono, ma la cosa fantastica sono i dialoghi e le situazioni imbarazzanti che si creano continuamente. Immagine

In quale film si vede una ragazza bella e sicura di sé con due belle gambette sane, in abitucci corti e sgargianti con le ballerine superflat? Non voglio avere legami di dipendenza con serial tetelefilm vari, nonostante abbia spesso la tv accesa tanto per, ma New Girl è l’equivalente per me di caffè con sigaretta in compagnia della migliore amica.

Mi sono sbellicata Immagine in certi momenti e non capita spesso, ma i tentativi di sedurre il ragazzo dell’ultimo episodio erano qualcosa da conservare nella meomoria televisiva, tra altre pietre miliari che ora non ricordoImmagine.

Chiedo scusa per tutti gli smail che mi rendono un po’ puerile, un tantino appena, ma va così, cioè a a me va così.

Dunque in coro cantate: “Who’s that girl? It’s Jess !”

Quanto sono futile e quanto è giusto concederselo. Ora vado a farmi un bel coffie senza sigaretta, quella no, ma ho dei bei ricordi di quelle sigarette con le amiche , quelle che accendevo solo per ridere  e cianciare e sentirci in un posto tutto nostro, ma fanno male! e io non ho voglia di stare male. In realtà non le reggo, è come se il mio corpo facesse da sé, perché mi viene il mal di gola e mi irrita l’alito sgradevole che rimane e mi rompe correre a cercare una mentina e poi devi dare il buon esempio e finisci che a trent’anni te la fumi di nascosto in balcone con tua cognata! Non ne vale la pena per me.Fosse così anche per la goduria del cibo… ma che palle! Invece, bisogna moderarsi, darsi una regolata, e fare sempre le giuste porzioni… ma chi ci riesce! Amo mangiare sano per fortuna, ma amo mangiare bene e cucino volentieri perché mi distende e ho lo scopo di pappare ciò che più mi piace e con ciò vorrei ingollare più di quello che dovrei, perciò ogni tot mi metto in riga e taglio le razioni, per non cambiare il guardaroba, non me lo posso permettere!

Allora, in parole spiccie: amo farmi un paio di risate se possibile  ed essendo raro è proprio una gioia; amo godere dei piaceri della vita, ma non si capisce perché c’è sempre da moderarsi o riparare in fretta.Non toglietemi mai la possibilità di leggere ‘ché non nuoce, non ingrassa e non disturba, tuttalpiù rende un po’ noiosi visto che è un’attività da fare in solitudine, beata solitudine. 

Il caffè! Me ne sono scordata per sbrodolare altri nosense alla rinfusa…. vado!